il gioco dell’oca

premesso che trovo insensato comprare un cappotto a 1000 e rotti euro, e premesso che trovo il piumino un capo tendenzialmente inutile (anche quelli non da milleuro) al pari delle pellicce e dei montoni, e premesso anche che tendenzialmente in italia siamo abilissimi a credere a tutto e altrettanto abili a far credere tutto, premesso tutto ciò

io sto con moncler.

perchè innanzitutto report è il wikipedia dell’inchiesta televisiva. nel senso che “l’ha detto report, ci credo”. un po’ come diciamo “l’ho letto su wikipedia”, che poi wikipedia è scritto da mila persone, e almeno è controllato da altrettante mila persone. report tra le altre cose sarà anche il top dell’inchiesta giornalistica, ma le sue cantonate le ha prese, e pure grosse (il latte al 2%….), e a controllarlo non ci sta nessuno, nel senso che il programma è il loro, loro se la suonano, e loro se la cantano.
oh beninteso, a me report piace, e lo seguo anche volentieri, ma da qui a prendere ciò che report dice per oro colato, ce ne passa.

perchè l’italia è il paese delle contraddizioni e dei grandi sentimenti di massa. ci innamoriamo tutti dell’orsetto dello zoo di berlino, ci indignamo tutti per il suicidio volontario della ragazza con il cancro al cervello, odiamo tutti berlusconi (e ci mancherebbe) e ci incazziamo tutti con moncler perchè comprerebbe le piume da stabilimenti che maltrattano le oche.
e qui mi dico: o sei un cazzo di animalista, o taci.
cioè, se tu italiano-medio-che-ti-commuovi-su-facebook-per-l’ennesimo-video-dell’ennesimo-fenomeno-di-italia’s-got-talent fino ad oggi non ti sei mai posto il problema di avere addosso 4/5 oche, adesso perchè cazzo di motivo ti indegni?
ma lo capisci che te le oche te le mangi? morte.
e che non mi si venga a dire che la tecnica del pettinamento è meno barbara, o fa alle oche meno male. che tanto dopo 4 pettinate quelle povere bestie fanno la stessa fine.
quindi un po’ di coerenza non guasterebbe. che siamo tutti oche, in italia.

perchè, infine, quello che è successo dopo mi ha fatto più schifo di moncler.
miliardi di pubblicità tutt’altro che simpatiche sul concetto scialbo e totalmente privo di qualsiasi creatività “comprate i nostri di piumini,che noi non siamo come moncler”.
grazie al cazzo: tu il tuo piumino lo vendi a 50€, moncler a 1000€.
come le tratterete le oche voi altri marchi di abbigliamento che vendete piumini ad un decimo del prezzo? cosa non torna?
siete sicuri di essere così puliti da permettervi di spalare merda sugli altri brand?
moggi (santo subito) disse: “non si entra in un porcile con i mocassini”.. li vorrei vedere come imbottiscono i loro piumini sti signorotti! oppure bisogna supporre che usano piume sintetiche? se fosse così, non dirlo è almeno ingannevole. no?

ah, ci sarebbe un altro concetto ino-ino : se moncler vende un giubbino a 1000€, e ne vende tanti, di chi è la colpa? il processo al prezzo proprio non lo capisco. mica è obbligatorio acquistare moncler. quindi chissene frega se il giubbino costa a moncler 80€ alla fine della giostra. quel logo ne vale 920€, di euro, e se lo vuoi è così. altrimenti vai di eskimo, che costa meno, è più amico degli animali, e tiene anche più caldo.
io sicuramente lo preferisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *